Home Recensioni Etna: l’album inedito di Orazio Silvestri sull’ eruzione dell’etna del 1879
Etna: l’album inedito di Orazio Silvestri sull’ eruzione dell’etna del 1879
0

Etna: l’album inedito di Orazio Silvestri sull’ eruzione dell’etna del 1879

289
0

Molti di coloro che frequentano o conoscono L’Etna,  di sicuro conoscono i monti che a lui sono intitolati, i Monti Silvestri. Ma in pochi conoscono gli studi sull’ eruzione dell’etna del 1879 portati avanti da Orazio Silvestri, geologo e vulcanologo italiano di rinomata fama.

Eruzione dell’Etna del 1879

Silvestri Il 26 maggio 1879, fu incaricato dall’allora Ministero dell’Agricoltura Industria e Commercio e quello della Pubblica Istruzione di osservare e studiare il fenomeno vulcanico in atto in quei giorni, e i relativi effetti sul territorio per redigerne un accurato studio da inviare urgentemente presso le autorità governative a Roma. L’equipe universitaria formata anche,  dal fisico Pietro Blaserna dell’università La Sapienza di Roma, e dal geologo Gaetano Giorgio Gemmellaro di quella di Palermo, documentò L’ eruzione dell’etna di quei concitati giorni grazie al fotografo Tommaso Tagliarini con dettagliate fotografie quell’eruzione biradiale. L’Etna eruttò contemporaneamente e violentemente sul versante nord-orientale e su quello sud-ovest. Sul primo la dinamica effusiva si palesò presto molto più copiosa e la lava, fuoriuscita da una fessura alla cui base si formò un cono a soli 1700 m s.l.m., si diresse verso i centri abitati di Castiglione di Sicilia e di Bronte, Apportando ingenti danni nel cuore vitivinicolo.

Eruzione dell'Etna 1879

 

L’esistenza di questi documenti fotografici era nota, ma fino ad oggi era sconosciuta la loro posizione. Grazie all’accurata ricerca di Gugliemo Manitta il prezioso album è stato ritrovato e ne è stata fatta una pubblicazione cartacea grazie all’editore “il convivio”. L’album conservato presso la Biblioteca R. Malaroda del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Torino, contiene le immagini di due eventi estremamente importanti per la storia dell’Etna: l’eruzione del 26 maggio – 6 giugno 1879, la prima grande eruzione dell’etna  dopo l’unità d’Italia. E il terremoto del 17 giugno dello stesso anno, che distrusse Bongiardo, frazione del comune di Santa Venerina.

Eruzione dell'Etna 1879

Un contributo importante se si considera che lo studio di questa eruzione permise l’impianto dei
primi strumenti sismici sull’Etna e che le sue fotografie, come afferma lo stesso Orazio Silvestri,
«furono […] dirette per conservare memoria della grande eruzione etnea del maggio-giugno 1879 e
dei luoghi funestati da questa e dai successivi terremoti».

link al libro: http://ilconvivioeditore.com/autori/index.php/101/view/90/manitta-guglielmo/239/etna-eruzione-e-terremoti-del-maggio-giugno-1879-saggioeruzione dell'etna

Share this:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *